Musica e poesia a Spazi invasi | Viaggi ed emozioni – tra versi [di-versi]

Il racconto fotografico di Simone Ridi della serata.

Un’occasione per salutare la stagione appena trascorsa a Spazi Invasi Community Garden – Orti Urbani a Prato , musica e poesia ci hanno coinvolto ed emozionato nella cornice del nostro uliveto. Grazie mille a tutti coloro che hanno scelto il nostro spazio.

Lievi incursioni tra musica e poesia
CON:
Nadia Barducci (attrice)
Francesco Del Puglia (attore e cantante lirico)
Edoardo Michelozzi (cantautore)

e le incursioni di Giuseppe Maddaluno

Scaletta dello spettacolo:

Giuseppe (G.) Intro 1’ “Non c’è un filo logico in quel che faremo; interpretateli come dei “promo” degli interventi promozionali per la “stagione” che verrà”

Edoardo (E.) “Col tramonto sulla pelle”
Nadia (N.) “Novecento parte prima (non è quella di Bertolucci)”
E. “Canzone dell’uomo qualunque”
N. “Novecento parte seconda (non è quella di Bertolucci)”

G. – vi parlerò di Napoli – Erri De Luca “”Napolide”

E. “Ingenuità”
E. “Addio alle armi (non è Hemingway)”
Francesco Del Puglia (F.) e N. “La bottega di Han” testo di anonimo

G. “Canto dei treni emigranti” da Mai più come prima, Sarajevo di Giovanni Finzi-Contini

E. “Le rughe dei suoi anni”

F. “Questo amore” di Prevert

E. “C’è chi passa la vita”

G. “Mast’Errico” di Raffaele Viviani (descrizione di un luogo tipico e di un ambiente antropologico primario)

E. “Nostromo”
E. “Le voci nella testa”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...